...

Cerca nel blog

mercoledì 29 settembre 2010

Arbois Savagnin 2005 Caveau de Bacchus , il vino che non c'è...


Sensazioni , brividi , emozioni.
La ceralacca si spacca sollecitata dalla punta del cavatappi. Suoni , musica... il bicchiere si riempie e ti riempie.
Ti schiaffeggia , ti ricorda che per fortuna in questo mondo non si finisce mai di imparare e di sorprendersi.
Sedano , noce , paglia , mela gialla... E l'ossidazione?
Perchè non si sente? Stupore...
Un errore? Una dannata fermentazione che non voleva finire. Quattro anni , quattro anni in botte scolma. Dannata fermentazione ma benedetta carbonica che ha protetto il vino.
Dopo un anno hai pensato di buttarlo e per fortuna non l'hai fatto. Ci sono voluti quattro anni ma...E' un capolavoro! Naso complesso , bocca ricca e tagliente.Una pietra. La bottiglia sparisce e non te ne accorgi.
Ti rimane solo l'idea , che sembra più un sogno.
820 bottiglie scomparse in un attimo. Un'emozione imbottigliata... Ma d'altronde da un uomo che chiamano Bacchus cosa volevi aspettarti?!
Chapeau Lucien!


Lucien Aviet detto Bacchus

6 commenti:

  1. finalmente vedo la faccia di Bacchus, assomiglia ad un mio professore d'università con cui ho fatto la tesi :).
    che dire... quando l'ho assaggiato me ne sono innamorata all'istante: mai sentito un vino così prima! mi ha emozionata tantissimo e stupita quando sentivo questo sedano e questa noce che si rincorrevano. La bottiglia che mi è stata regalata te l'avevo chiesta dicendoti "serve per fare il primo figlio!" beh... noi ci stiamo provando a farlo, però siccome è centellinata come produzione, la stapperemo quando sarà evidente che questo bambino arriva. così iniziamo subito a farlo bere bene :) dandogli un pò di vera poesia.
    grazie a te che me l'hai fatto conoscere, e grazie al mio amore mauro che me l'ha regalata.

    RispondiElimina
  2. Voglio un poster di questo signore da appendere nella mia cameretta.
    gli voglio gia' bene solo a vederlo.

    RispondiElimina